Boiserie in legno e parquet: accoppiata elegante | Woodco
55456
consigli_page-template-default,single,single-consigli_page,postid-55456,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.5,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Consigli sul ParquetTrova Rivenditore

boiserie in legno e parquet:Woodco cover

Boiserie in legno e parquet: il bello al quadrato

Le boiserie in legno e il parquet, oltre ad essere accomunati dall’essere entrambi realizzati con uno dei materiali più nobili, hanno anche la stessa origine storica.
Il parquet, nella forma che oggi conosciamo, ha cominciato ad affermarsi in Francia fra il 16esimo e il 17esimo secolo, come ti abbiamo già raccontato in un post precedente dedicato, e lo stesso è accaduto alle boiserie, il cui nome viene con tutta probabilità da «bois» che significa, appunto, «legno».
Non a caso, parquet e boiserie, per la loro bellezza ed eleganza sono presenti in diverse forme su pareti e pavimenti di una delle corti regali europee per eccellenza: il famoso palazzo di Versailles. Andando però a ritroso nel tempo, come i parquet anche le boiserie si ritrovano già nelle dimore dell’antico Egitto, date non solo le caratteristiche estetiche del legno quanto soprattutto le sue ben conosciute e apprezzate proprietà di isolante.

Rivestimenti e pavimenti in legno: isolamento e resa estetica

Proprio alla capacità di proteggere gli ambienti dal freddo e dall’umidità si deve il successo delle boiserie in Europa nel corso dei secoli; prima cioè che esse diventassero un autentico status-symbol, sinonimo di eleganza e cura degli arredi.
Ma come il parquet, anche la boiserie è estremamente versatile e si presta non solo ad ambienti di diverso tipo, ma anche ad abbinamenti di colore dei più variegati.

Se per esempio stai pensando a come arredare un ufficio o uno studio professionale, l’idea vincente può essere l’accostamento di un pavimento in legno dall’effetto naturale come il rovere, il noce, il teak o l’iroko della collezione Dream di Woodco, con pareti più chiare.

Scopri i nostri consigli per scegliere il parquet in base al colore delle pareti.

Cromatismi e stili dell’accostamento parquet e boiserie

In generale, per quel che riguarda gli accostamenti cromatici, una boiserie chiara riesce a esaltare i pavimenti in legno di qualunque essenza; mentre il grigio è indicato per dare alle stanze un tocco di nordica austerità.
Più sofisticata, ma non meno affascinante, la scelta di affiancare una boiserie in blu petrolio o verde con parquet a tinte tenui quali i molti disponibili nella linea Woodco Signature in rovere o in noce.
Contano, eccome, anche gli stili di posa. Un disegno a spina 45, ad esempio è ancora una volta adatto a spazi dal tono più classico e dalle pareti chiare, laddove il contrasto di colore contribuisce a conferire un plus di ariosità e spaziosità.

Per conoscere i principali tipi di posa a spina puoi approfondire nel nostro articolo: Spina italiana, francese e ungherese: conosciamole meglio.

Parquet e boiserie: quali pose scegliere?

L’accostamento più comune tra parquet e boiserie è, come detto, con le diverse pose a spina: 45, 60 o 90 gradi. Eppure ampie sono le possibilità di combinazioni tra questi due protagonisti del legno.
Dallo stile classico ed elegante che ricorda le regge più nobili, la posa a quadrotte, come quelle in Signature, è sicuramente una scelta da prendere in considerazione, ancor di più se la boiserie chiara è associata a tonalità naturali come il Rovere Cuoio e il Rovere Crema. Inoltre, scegliere delle porte antiche dello stesso colore delle pareti, darà ancora più enfasi allo stile parigino che si ricerca in questo tipo di arredamento.
Infine, nel caso in cui tu preferisca un abbinamento più lineare, il nostro consiglio è quello di posare le tavole nella stessa direzione dello sviluppo della boiserie per dare all’ambiente una maggiore continuità visiva.

Ecco per te 10 idee per abbinare boiserie e parquet!