Le tendenze per il parquet 2024 | Woodco
Le tendenze per il parquet 2024 | Woodco
55523
consigli_page-template-default,single,single-consigli_page,postid-55523,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-2.5,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-7.7.1,vc_responsive

Consigli sul ParquetTrova Rivenditore

Le migliori tendenze per il parquet 2024

Le migliori tendenze del parquet 2024

I parquet che vedrai e potrai scegliere per i tuoi spazi nel 2024 si allineano ai trend che altrove caratterizzano la moda o la cosmetica e forse gli stili di vita in generale.

C’è voglia di semplicità e serenità, e il rispetto per l’ambiente orienta sempre più le tue e le nostre scelte in qualsiasi ambito: i pavimenti in legno non fanno eccezione. Anzi, si può dire che sostenibilità sia il loro secondo nome.

Il pavimento in legno, amico dell’ambiente

In diverse occasioni ti abbiamo mostrato infatti come il parquet sia un rivestimento per eccellenza riciclabile, purché smaltito a fine vita nel modo corretto e come una volta dismesse le tavole possano esser valorizzate e prestarsi a utilizzi molteplici, originali e – perché no? – impensati. Si trasformano in mensole o in rivestimenti shabby-chic per mobili preesistenti o ancora in tavolini dal tocco country e minimal per un drink da gustare solo o con gli amici. Se l’obiettivo è la riduzione degli impatti sull’ecosistema, la gamma Woodco può garantirlo, poiché i materiali che l’azienda utilizza provengono da foreste certificate per la gestione responsabile.

parquet a spina francesce per ufficio woodco

Il fascino discreto del parquet a tinte chiare

Tema d’attualità che con l’ecologia va di pari passo è quello del risparmio di energia e anche sotto questo aspetto un parquet non delude, poiché abbiamo visto in passato che il legno eccelle per le proprietà termoisolanti, oltre che fonoassorbenti, e contrasta efficacemente l’umidità. E l’efficienza energetica è così assicurata.

Il calore è tuttavia anche una questione di feeling e un pavimento in legno scuro dai toni classici interpreta e rende alla perfezione la sensazione del caldo. Il 2024 degli arredi interni vivrà di contrasti, fra pareti luminose e parquet più austeri e viceversa, o di colorazioni tenui. Sulla scia di quel che ti abbiamo anticipato già negli scorsi mesi sono perciò destinate ad affermarsi e farsi apprezzare le varietà in grigio e tortora, avorio, beige, panna e crema.

Il parquet osa col disegno

A proposito di contrasti cromatici, se in molti pronosticano un aumento della popolarità delle tavole sbiancate, d’altra parte il classico marrone, nelle sue diverse sfumature, non intende certamente farsi da parte. La tavolozza di Woodco è particolarmente ricca e spazia dal bruno-giallo dorato del rovere di Dream, Slim, Signature, sino alle tinte più marcate del noce Dream, Signature o ancora del teak. Consente qualche azzardo in più il frassino, le cui tonalità vanno dal rosa all’ocra sino al castano-oro con venature verdastre. Il desiderio di semplicità non implica la rinuncia alla fantasia ed ecco allora spiccare fra gli stili del 2024 la posa a spina, sia essa francese, italiana o ungherese.