Guida completa su come installare il parquet | Woodco
53626
consigli_page-template-default,single,single-consigli_page,postid-53626,theme-bodega,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.5,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Consigli sul ParquetTrova Rivenditore

Come montare il parquet su pavimento esistente

Come installare il parquet: fai la scelta giusta

Montare un nuovo parquet, con posa incollata o flottante, è una decisione molto importante che dovrai considerare all’interno delle opere di ristrutturazione della casa e, per questo, richiede di prendere in considerazione tutta una serie di aspetti e accorgimenti. Ad esempio, come ben saprai, demolire e rifare ex novo delle superfici preesistenti è più impegnativo e oneroso rispetto a rivestire semplicemente le vecchie pavimentazioni, che siano di legno, di marmo o piastrelle.
Tra i vantaggi della posa ex novo, inevitabile nel rifacimento di impianti o nell’installazione dei sistemi di riscaldamento a pavimento, puoi sicuramente non dover preoccuparti delle caratteristiche tecniche che si porta dietro il pavimento precedente, come spessore e planarità.

Posare il parquet su pavimento esistente: prima di iniziare

Per quanto sia meno invasivo e impegnativo in termini economici e di tempo, la posa del parquet su pavimenti esistenti impone la verifica di alcuni punti essenziali, che se non ben considerati, potrebbero compromettere l’intero montaggio.
In primo luogo verifica la solidità, la stabilità e la planarità delle vecchie piastrelle o del vecchio parquet e successivamente assicurati di individuare le quote delle porte o delle portefinestre d’ingresso e passaggio.

Esempio risultato come installare parquet

Rivestire un vecchio pavimento in piastrelle

Per rivestire il tuo vecchio pavimento in piastrelle con un parquet a posa incollata, dovrai verificare che tutti gli elementi aderiscano alla perfezione al massello. Rimuovi le piastrelle non incollate e livella gli spazi rimasti, calcola la planarità, con una tolleranza massima di due millimetri di dislivello ogni due metri, e se necessario correggila utilizzando un auto-livellante.
Se hai un pavimento con piastrelle a struttura ruvida o opaca, ti consigliamo di trattare il fondo con prodotti sgrassanti, mentre se le tue piastrelle sono lisce o lucide utilizza una mono-spazzola dotata di disco con grana 24/36.

Se vuoi rivestire con un parquet a posa flottante o galleggiante, tipica dei parquet a tre strati o con incastro a secco, dovrai tener conto delle stesse tolleranze, che abbiamo appena presentato.
Oltre al controllo dell’adesione con le piastrelle e a una buona pulizia iniziale delle superfici, dovrai posizionare un materassino fonoassorbente, meglio se integrato da una barriera-vapore, per minimizzare i rumori da calpestio e garantire maggior comfort evitando, al contempo, eventuali risalite d’umidità.

posa parquet flottante su vecchie piastrelle

Esempio: come rivestire le vecchie piastrelle con pavimento flottante

Posa del parquet su un vecchio pavimento in legno

Per la posa flottante su un vecchio parquet esistente la procedura è analoga a quella che ti abbiamo presentato per i fondi con piastrelle. Se vuoi ricoprire il tuo vecchio pavimento in legno con un parquet a posa incollata dovrai prima carteggiare la superficie preesistente, così faciliterai l’adesione dei collanti.

 

 

come rivestire il vecchio parquet con pavimento incollato

Tra le nostre collezioni potrai trovare un’ampia gamma di soluzioni a basso spessore e rapida installazione, come la linea Slim, l’unica linea a basso spessore con una vasta gamma di colori, finiture e diverse lavorazioni del legno.
O ancora Dream, una collezione di parquet prefinito che offre tavole a 3 strati in larghezza 160, 180 e 220 mm.

Vuoi saperne di più su come montare il parquet? Scarica la nostra guida completa

Come montare il parquet, guida completa